Tag articolo: DIY DAY

Dom 27 Settembre: DIY DAY con LOUWIPER, BEAT ENGINE

di , 14 settembre 2015 15:03

Domenica 27 Settembre

DIY DAY – Giornata dell’Arte Handmade

live on stage: LOUWIPER, BEAT ENGINE

dalle h 17:00 – ingresso libero
Arte – Moda – Musica, tutta l’arte fatta da persone per le persone in un unico giorno.
Una giornata dedicata alle creazioni HANDMADE. Dall’abbigliamento all’arte della stampa, dalle sculture meccaniche ai gioielli. Una realtà che ci circonda, quella di artigiani ed amatori che con le loro mani creano un’unità che rappresenta tutti noi!

 – Louwiper –

Rock-Stoner-Psycho-Metal

Il 7 novembre 1992 nascono i LOUWIPER. I cinque giovanissimi vittoriesi, capitanati dal carismatico Patrizio “Geeno”Pellizzon, sfoderano un thrash core anni ’80 con pezzi cantati sia in italiano che in inglese. Dopo 22 anni, la band si riunisce come power-trio: Andrea Tonon (voce/basso), Michele Dal Bianco (chitarra) e Giuliano Favaretto (batteria) compongono un repertorio tutto nuovo. Il risultato è un rock potente dal sound granitico, che varia dal thrash-metal al punk/hardcore, dal rock psichedelico allo stoner, senza porre dei limiti al genere musicale… ATTENZIONE: Non adatto ai deboli di cuore!

– Beat Engine by Super Mutley
Come fanno delle macchina costruite in legno a produrre della musica che può risvegliare le vostre emozioni? venite a scoprirlo. Un progetto di Mattia Gardenal.

 

Dom 14 Giugno: DIY DAY : Giornata dell’Arte HandMade

di , 24 aprile 2015 15:33

DIY DAY : Giornata dell’Arte HandMade

Domenica 14.06.2015 – dalle h 17:00
Arte – Moda – Musica, tutta l’arte fatta da persone per le persone in un unico giorno.
Una giornata dedicata alle creazioni HANDMADE. Dall’abbigliamento all’arte della stampa, dalle sculture meccaniche ai gioielli. Una realtà che ci circonda, quella di artigiani ed amatori che con le loro mani creano un’unità che rappresenta tutti noi!

–> Evento Facebook <–

live on stage:

GINAH
(Indie, IT – GARAGE RECORDS)

e

- – Beat Engine by Super Mutley – -
Come fanno delle macchina costruite in legno a produrre della musica che può risvegliare le vostre emozioni? venite a scoprirlo.

 Ingresso gratuito
In caso di pioggia o meteo avverso, l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

 

GINAH

GINAH è 3 persone, inizia nell’estate 2006 da uno split di una precedente esperienza con un interessante seguito nella scena Vittoriese, gli Asilonido.

Nasce dalla voglia di esprimere senza utilizzare parole e testi, per questo GINAH non canta. GINAH è una no-leader band, i pezzi nascono dall’improvvisazione dove ogni componente del gruppo apporta il suo contrbuto secondo la propria sensibilità.

I GINAH nella loro formazione originaria sono Ralph Rosolen (piano, rhodes, synth), Roberto Papa (chitarra, basso), Dario Lot (batteria). I tre, tutti di Refrontolo, un piccolo paese della zona collinare di Conegliano e Vittorio Veneto sono amici da sempre, condividono la passione per la natura, meravigliosamente potente e non sempre benevola, dei propri luoghi. I riferimenti musicali sono i più svariati (Radiohead, Slint, Nine Inch Nails, Pink Floyd, Tool, Beatles, Swans, SigurRos, Godspeed, Boards of Canada…). I GINAH hanno mosso i primi passi suonando nei locali della zona (Bianconiglio, Mavv, Zion, Apartamento Hoffman) ottenendo l’attenzione interessata e l’apprezzamento di un pubblico colto ed esigente. Si sono esibiti sul palco del CSO Rivolta di Marghera, hanno partecipato a diversi festival della zona come il Rock at Tarz, hanno aperto il concerto degli americani This Will Detroy You ed hanno suonato all’Home Festival di Treviso sul palco della Go Down Records.

Una scultura parte come un tronco pieno ed assume le sue forme grazie all’atto del togliere da parte dell’artista, GINAH cerca di fare lo stesso limando a poco a poco le idee nate di getto, plasmandole fino a quando non diventano qualcosa di definito. GINAH suona a fari spenti, con la testa bassa ed il cervello sulle nuvole.

Il loro tour primaverile per promuovere il loro disco “Sorry For The Delay” (Garage Records) partirà dai locali Vittoriesi per emigrare in Europa con date a Strasburgo e Berlino.
GINAH suona a fari spenti, con la testa bassa ed il cervello sulle nuvole.

 

 

Panorama Theme by Themocracy