Tag articolo: arte

Dom 2 Agosto: PAP ART

commenti Commenti disabilitati
di , 21 luglio 2015 13:02

Domenica 2 Agosto

PAP art 2015

Incontro e scontro tra Musica e Arti Visive

Dalle h 17.00 – ingresso gratuito -

L’evento PAP art ha l’intento di trasmettere le idee, i principi, la determinazione e la voglia di mettersi in gioco dei suoi giovani organizzatori, per difendere e affrontare insieme al pubblico alcune tematiche sociali imponenti.

Pap Art vuole rappresentare una battaglia contro ogni forma e genere di pregiudizio, con lo scopo di raccogliere fondi da devolvere in beneficienza ad una comunità educante della zona, l’Associazione La Porta onlus di Sarmede, per aiutare ragazzi e famiglie in difficoltà, attaccati da questa spaventosa forma di paura che è il PREGIUDIZIO.

L’intenzione è quella di coniugare un momento festoso con un momento di riflessione, trattando temi come “La paura e il pregiudizio” e “La paura del pregiudizio” anche grazie alla proiezione di video, novità di questa edizione.

Come nelle manifestazioni precedenti, sarà tutto accompagnato da live music band, DJ set ed esposizioni pittoriche e scultoree.

Evento Facebook

Programma dell’edizione 2015:

FRITHEM: Il progetto Frithem, attraverso l’utilizzo di effetistica e loop station, ha come obiettivo la creazione di un’atmosfera musicale che permetta all’ascoltatore di potersi lasciar andare a riflessioni, danze ed immaginazione, cercando di arrivare all’anima con sonorità che spaziano dal Reggae, all’ElectroSwing per poi immergersi in un Ambient più intenso.

CARAVANSERAI: La loro musica è stata definita “TROPICAL” per l’impasto denso e stratificato della strumentazione, che catapulta l’ascoltatore in una vera e propria giungla sonora, fatta di spunti cangianti e inattesi.
Il risultato è un sound corposo, a tre dimensioni, che sfocia in una sorta di grande ritmo equatoriale, capace di colpire sia alla testa e che allo stomaco.

L’improvvisazione live sfocia in esibizioni vissute e viscerali. Dopo uno scrupoloso lavoro in studio, dal vivo le canzoni sono fuse e forgiate nuovamente ogni sera, all’incrocio tra l’interpretazione dei musicisti e le attese del pubblico.

I Caravanserai vantano un’intensa esperienza live, dal 2008 ad oggi sono saliti in tutti i palchi dei migliori rock club e festival del nord-Italia. Hanno inoltre avuto l’onore di aprire i concerti di: Jennifer Gentle+Verdena, The Veils, Brunori Sas, The Niro, Adriano Viterbini e molti altri.

DAVIDE CASTELLANA: “Viaggio Musicale” – Una storia raccontata attraverso diverse sonorità e ritmiche provenienti dalla musica elettronica, passando per house, trance e techno.

 

 

Dom 14 Giugno: DIY DAY : Giornata dell’Arte HandMade

di , 24 aprile 2015 15:33

DIY DAY : Giornata dell’Arte HandMade

Domenica 14.06.2015 – dalle h 17:00
Arte – Moda – Musica, tutta l’arte fatta da persone per le persone in un unico giorno.
Una giornata dedicata alle creazioni HANDMADE. Dall’abbigliamento all’arte della stampa, dalle sculture meccaniche ai gioielli. Una realtà che ci circonda, quella di artigiani ed amatori che con le loro mani creano un’unità che rappresenta tutti noi!

–> Evento Facebook <–

live on stage:

GINAH
(Indie, IT – GARAGE RECORDS)

e

- – Beat Engine by Super Mutley – -
Come fanno delle macchina costruite in legno a produrre della musica che può risvegliare le vostre emozioni? venite a scoprirlo.

 Ingresso gratuito
In caso di pioggia o meteo avverso, l’evento sarà rinviato a data da destinarsi.

 

GINAH

GINAH è 3 persone, inizia nell’estate 2006 da uno split di una precedente esperienza con un interessante seguito nella scena Vittoriese, gli Asilonido.

Nasce dalla voglia di esprimere senza utilizzare parole e testi, per questo GINAH non canta. GINAH è una no-leader band, i pezzi nascono dall’improvvisazione dove ogni componente del gruppo apporta il suo contrbuto secondo la propria sensibilità.

I GINAH nella loro formazione originaria sono Ralph Rosolen (piano, rhodes, synth), Roberto Papa (chitarra, basso), Dario Lot (batteria). I tre, tutti di Refrontolo, un piccolo paese della zona collinare di Conegliano e Vittorio Veneto sono amici da sempre, condividono la passione per la natura, meravigliosamente potente e non sempre benevola, dei propri luoghi. I riferimenti musicali sono i più svariati (Radiohead, Slint, Nine Inch Nails, Pink Floyd, Tool, Beatles, Swans, SigurRos, Godspeed, Boards of Canada…). I GINAH hanno mosso i primi passi suonando nei locali della zona (Bianconiglio, Mavv, Zion, Apartamento Hoffman) ottenendo l’attenzione interessata e l’apprezzamento di un pubblico colto ed esigente. Si sono esibiti sul palco del CSO Rivolta di Marghera, hanno partecipato a diversi festival della zona come il Rock at Tarz, hanno aperto il concerto degli americani This Will Detroy You ed hanno suonato all’Home Festival di Treviso sul palco della Go Down Records.

Una scultura parte come un tronco pieno ed assume le sue forme grazie all’atto del togliere da parte dell’artista, GINAH cerca di fare lo stesso limando a poco a poco le idee nate di getto, plasmandole fino a quando non diventano qualcosa di definito. GINAH suona a fari spenti, con la testa bassa ed il cervello sulle nuvole.

Il loro tour primaverile per promuovere il loro disco “Sorry For The Delay” (Garage Records) partirà dai locali Vittoriesi per emigrare in Europa con date a Strasburgo e Berlino.
GINAH suona a fari spenti, con la testa bassa ed il cervello sulle nuvole.

 

 

Panorama Theme by Themocracy