Merc 23 Luglio: STAG (Pop Rock) dal film PICCOLA PATRIA

di , 8 luglio 2014 15:02

 

Durante il Festival di Venezia, in occasione della presentazione di Piccola Patria al concorso Orizzonti della Mostra Cinematografica, Maria Roveran, attrice protagonista del film e anche autrice e interprete di alcuni dei brani che compongono la colonna sonora del film, ha conosciuto Marco Guazzone e gli STAG, che hanno riarrangiato e cantato con lei uno di questi brani per la trasmissione radiofonica Hollywood Party. L’empatia è stata immediata, e un piccolo concerto è stato organizzato per la festa della rivista Fabrique Du Cinema, sempre nei giorni della Mostra, al Lido, con grande coinvolgimento dei presenti. E’ nata così l’idea di organizzare una promozione originale che potesse in maniera efficace coniugare la classica presentazione del film con qualcosa di inusuale: proporre la colonna sonora del film eseguita dal vivo e rivisitata in chiave pop/rock/elettronica in situazioni correlate all’anteprima, creando interesse e curiosità. Maria sarà accompagnata sul palco dagli STAG in una formazione composta da voce, tastiere, tromba, contrabbasso e batteria, dando vita a uno spettacolo emozionante composto sulle note delle musiche del film. Il tour ha toccato ad Aprile le città di Vicenza, Udine, Verona, Treviso, Mestre, Trento, Locarno, Firenze e Bologna. Il 29 Maggio sarà al Teatro Valle di Roma e proseguirà con altre date estive.

Gli STAG sono una band italiana nata dal progetto musicale solista di Marco Guazzone. I primi concerti della band risalgono al 2008 e il loro album di debutto “L’Atlante Dei Pensieri”(qui il video ufficiale del brano guida dell’album: http://www.youtube.com/watch? v=POZkrhmnc1g#t=144), uscito ad Aprile 2012 e premiato come miglior esordio da Repubblica, è stato prodotto da Steve Lyon, produttore e ingegnere del suono di Depeche Mode, The Cure, Paul McCartney, Subsonica, ed è stato registrato tra Roma e Londra. Il disco contiene ‘Guasto’, il brano che il leader della band ha presentato nell’edizione 2012 del Festival di Sanremo e per il quale ha ricevuto il premio Assomusica e il premio Rai Gulp. Le loro sonorità combinano elementi di classica, rock ed elettronica con il pop, il tutto contaminato da atmosfere di musica da film dovute agli studi di Guazzone alla Scuola Nazionale di Cinema di Roma. Con alle spalle più di duecento concerti, il gruppo in tour ha toccato le principali città italiane ed è arrivato anche a Londra, esibendosi in formazione elettrica, perfomance acustiche e in versione artisti di strada. Hanno aperto le date di artisti come Moby, Suzanne Vega, Arisa, Malika Ayane, Dolcenera, Jay Brannan, The Irrepressibles, Morgan, Meganoidi. Nel 2013 è uscito “Live al Piper Club”, primo album dal vivo registrato allo storico locale romano.Sono stati ospiti alla 70a Mostra d’Arte Internazionale Cinematografica di Venezia come band ufficiale del programma Hollywood Party di Rai Radio 3 e attualmente sono in fase di lavorazione del secondo disco.

 

https://www.facebook.com/pages/STAG/120616388005029?fref=ts

http://www.marcoguazzone.it/index.html

Sab 26 Luglio: Paolino Paperino Band (Punk-rock)

di , 8 luglio 2014 14:52

Nonostante la discografia decisamente corta la Paolino Paperino Band dicono sia uno dei gruppi più importanti della scena punk italiana anni ’90 e non solo. Originaria della fertile provincia inesistente che scavalla tra Modena e Bologna, la band si forma ufficialmente nel 1987 mescolando punk, il proprio ska, reggae, funk e jazz senza farsene troppe ragioni, nè chiederne a un pubblico che li associerà per sempre a una grande vena ironica, irriverente ed intelligentemente demente sia nei testi che nei loro live trascinanti.

Tra il 1988 e il 1994 la band produce un demotape, due mini Lp (FETTA e LE BESTIE FEROCI DEL CIRCO) e un Lp (PISLAS, che verrà successivamente rimasterizzato nel 2013) il cui Cd contiene anche il miniLp FETTA. Ma nonostante la discreta popolarità raggiunta, nel 1994 la band decide di interrompere la propria attività riunendosi a sorpresa solo in occasioni particolari, come durante il corteo-concerto a sostegno del collettivo anarchico Libera nel giugno 2004 che vide sfilare il loro carro-stage amplificato con dietro più di 1500 persone per il centro di Modena.

Nel maggio 2012 il gruppo decide di riprendere la propria attività artistica, con una formazione che conserva la formazione originale con Yana alla voce e Termos alla batteria, ai quali si aggiungono i giovani Garu al basso e Skeggia e Raffa alle chitarre.

A febbraio 2013, il gruppo si chiude in studio di registrazione e dà vita a un album autoprodotto dal titolo PORCELLUM, che esce a maggio 2013 in Cd e vinile. Il primo singolo è Troiaio, di cui viene prodotto il videoclip con la regia di Ralph Ceskowitz. Da aprile 2013 il gruppo è impegnato in una stagione live col “Porcellum tour” e promuove il proprio ultimo lavoro insieme naturalmente ai classici come “Fetta”, “Troietti”, “Porno Tu”, “Extracomunitario”.

A settembre 2013 la neonata etichetta della band, la AssTo records, decide di riapre le tracce dello storico PISLAS del 1993 dando vita a una versione rimasterizzata di un Cd più che mai attuale nelle liriche e da oggi anche nei suoni.

Dom 20 Luglio: ABOVE THE TREE (etno-folk, blues-disco)

di , 8 luglio 2014 15:26

 

Above The Tree è uno dei per­so­nag­gi più sin­go­la­ri e mi­ste­rio­si del nuovo mil­len­nio mu­si­ca­le ita­lia­no, un mu­si­ci­sta che sfug­ge alle de­fi­ni­zio­ni, del quale ri­sul­ta per­si­no com­pli­ca­to de­fi­ni­re le sem­bian­ze fi­si­che.
Un avan­guar­di­sta della spe­ri­men­ta­zio­ne e della mi­sti­fi­ca­zio­ne so­no­ra, che ha sdo­ga­na­to ai gior­ni no­stri i con­cet­ti di lo-fi e room-re­cor­ding, inon­dan­do il mer­ca­to un­der­ground di una fit­tis­si­ma rete di pro­get­ti e col­la­bo­ra­zio­ni in­cro­cia­te, sem­pre tutte ben de­li­nea­te e ca­rat­te­riz­za­te.
Una per­so­na­li­tà mag­ma­ti­ca da sem­pre im­pe­gna­ta in nu­me­ro­si pro­get­ti pa­ral­le­li che si ac­ca­val­la­no e si rin­cor­ro­no, tanto che fare or­di­ne nel­l’in­tri­ca­ta di­sco­gra­fia di que­sto ar­ti­sta è opera ardua, fra M.A.Z.C.A., Gal­li­na, Al:Arm! , ABOVE THE TREE & E-SIDE.
Above The Tree è dal­l’o­ri­gi­ne il pro­get­to so­li­sta di Marco Ber­nac­chia (que­sto il suo nome al­l’a­na­gra­fe di Se­ni­gal­lia), rap­pre­sen­ta lo sfogo per­so­na­le, svin­co­la­to da ine­vi­ta­bi­li co­stri­zio­ni e com­pro­mes­si che qual­sia­si band pre­sup­po­ne.
Dopo un paio di album ed un live di­stri­bui­to sol­tan­to su mu­si­cas­set­ta, la fama di Above The Tree è an­da­ta al­lar­gan­do­si a mac­chia d’o­lio, anche gra­zie a par­ti­co­la­ris­si­me esi­bi­zio­ni live, nelle quali si pre­sen­ta con il volto co­per­to da una ma­sche­ra.

 

http://www.abovethetree.it/

DOM 27 LUGLIO SPAZIO MUSICA presenta: STEVE GRIND & THE UNDERDOGS , JINX 17

di , 8 luglio 2014 14:48

DOM 27 LUGLIO

SPAZIO MUSICA

CITTÀ DI VITTORIO VENETO

STEVE GRIND & THE UNDERDOGS

JINX 17

Gio 31 Luglio : EMA & QUILOMBO SONORO(Argentina) (etnofolk)

di , 8 luglio 2014 14:46

Ema Yazurlo, Musicista, Compositore e leader della banda argentina La Zurda, esordisce con il suo primo album realizzato con la sua band Quilombo Sonoro dal titolo ”MUSICA Y AMOR ” , un pout-purri strabiliante di suoni che si rivolge al folk in primis e mischia con sapienza latin, funk , rap, reggae, hip hop, electro swing con i canti popolari autoctoni sudamericani, una sorta di etnofolk e suoni urbani. Nei tre album realizzati con la band La Zurda, si possono ascoltare diversi stili musicali e un ampio mix culturale, dalle “songs” dei nativi americani fino a elettro-sonorità della nuova mezcla moderna e sempre con il cuore alle radici della propria terra. Nella sua ultima release con La Zurda, “Aca y Ahora”, registrato in Italia e a Buenos Aires, con la collaborazione di NTVG (Uruguay) e il gruppo italiano dei Negrita , liriche e melodia sono il punto focale del suo percorso nella costruzione di un itinerario che tocca il mondo intero. Durante questi viaggi musicali, ha condiviso il palco con famosi artisti della scena come Paralamas, Emir Kusturica, AMADOU & MARIAN , MAD PROFESSOR , MOLOTOV , FISHBONE, Fabulous Thunderbirds, Bersuit, Autenticos Decadente, Cafe Tacuba, NTVG , CANDELA SOW, NEGRITA. Molti i tours e festivals nei paesi quali: Argentina , Uruguay , Cile, Venezuela, Messico, Spagna, Italia, Svizzera, Germania e con buona visibilità nei principali media partners quali radio, magazine e web. Il sound in questo nuovo cd “Musica y Amor”, inizia con strumenti quali: Ronroco, Cuatro, Charango, trompeta, trombon, cazu, armonicas, samplers, Drum & bass e varie percussioni etniche e batteria, darbuka, tambora, cuica, riqq, timbal, revolo, bombo leguero, cajon peruano, strumenti che spiegano ancora una volta quanto si riflette in questo nuovo album la coesistenza di tante etnie musicali, cosi ricche di melodie e armonie, appunto “musica e amore”.

Sab 2 Ago : RUSTY NAIL feat. PIGIO/JOLLO/FANTE feat. DJ PLUS (crossover/hip-hop/rock)

di , 8 luglio 2014 14:34

 

La crew rivelazione del vittoriese! Mescolano l’hip-hop con il rock, il live con i campionamenti, gli

strumenti con i giradischi, il groove con lo scratch!

e sono bombe di freestyle!

Giov 7 Agosto: SKAJ (ska-jazz)

di , 8 luglio 2014 14:29

Bianconiglio in collaborazione con Apartamento Hoffman:

SKAJ (ska-jazz)

2002- 2012 – 10° Anniversario di Indipendenza! Storie vere! Miga Bae! 10 Anni, 10 dischi! 550 concerti! 20000 copie vendute! oltre 10000 scarichi legali su iTunes! Gli Ska-j propongono musica jazz arrangiata in chiave afro-jamaicana. La strumentazione è acustica ed è formata da voce, batteria, chitarra, contrabbasso, due sax e un trombone.

http://www.skaj.it/

Merc 13 Agosto : THE VAN PELT (USA) (Indie/ Post-rock) + Fargo

di , 8 luglio 2014 14:25

Bianconiglio  in collaborazione con Apartamento Hoffman, La tempesta , Pentagon:

THE VAN PELT (USA) (Indie/ Post-rock)

A vent’anni dalla formazione e quasi 17 dallo scioglimento (esclusi quei due showreunion del 2009), I The Van Pelt danno un seguito (inaspettato) ai due dischi degli anni Novanta. I Van Pelt sono una sintesi, un perfetto equilibrio di esperienze e fonti che si mescolano e producono qualcosa di nuovo e vivo. Una storia che sembrava chiusa, e che

invece riparte. Da non perdere.

FARGO

La musica dei Fargo è vivida e tagliente e ancora capace di scaldare l’inverno dopo dieci estati passate. Ritmica sostenuta e ridotta all’essenza, chitarra aspra e basso

come scheletro per la melodia: un abbraccio rara la dolcezza che riesce a farti canticchiare e la malinconia stonata costruisce un disegno

 

 

Ven 22 Agosto : Garagelive presenta : Misere de la Philosophie ( Indie, Psichedelia, Rock’n'Roll) + Lamente

di , 8 luglio 2014 14:18

 

La Misère de la Philosophie è nata nel 2010 quando Sebastiano Taccola (chitarra e voce), Alessandro Dinetti (chitarra) e Tommaso Redolfi Riva (basso) si sono incontrati per dare vita ad un nuovo progetto basato su una struttura musicale dalle forti tinte psichedeliche e acide. Le liriche, in italiano, oscillano tra un polo più classicamente narrativo–cantautoriale e uno più enigmatico e allusivo. Con l’ingresso di Luca Pesare (tastiere, cori, percussioni) nel Luglio 2012 la band trova il proprio pezzo mancante e, sfruttando il momento di forte fermento creativo, riesce a confezionare una decina di pezzi che daranno vita al primo album intitolato Ka-meh (in uscita il 28 gennaio 2014 per GarageRecords). L’arrivo del batterista Andrea Muccetti nel Dicembre 2012 integra la line-up.
Tante le influenze che emergono qua e là: molta psichedelia (dai The Velvet Underground passando per gli Spacemen 3 fino ai più recenti BRMC e The Black Angels), Nick Cave & The Bad Seeds, insieme ad altre venature più garage-punk.
Simili sonorità unite ad una voce che canta in italiano costituiscono il punto di forza e la peculiarità della Misère de la Philosophie: quel chiaroscuro animato da tensioni opposte che cattura e libera, scuote e rilassa.
Il nome del gruppo poi, ripreso da una famosa opera di Karl Marx, completa il quadro.

https://www.facebook.com/misere.philosophie

 

Sab 23 Agosto : Progetto panico (pop/punk)

di , 8 luglio 2014 14:13

PROGETTO PANICO è un trio di Spoleto che sperimenta varie soluzioni sonore cercando di miscelare le varie influenze dei componenti. Quello che ne esce è un’ attitudine punk contaminato da influenze pop e cantatuoriali.Nel febbraio del 2013 registrano il loro primo lavoro in studio intitolato Maciste in Paranoia (autoprodotto).L’album si fa notare nella scena indie italiana ottenendo ottime recensioni e li porta ad una fervente attività live che tocca praticamente tutto lo stivale. Vengono notati da Karim Qqru (The Zen Circus) che si propone come produttore artistico del nuovo lavoro. E’ da questa proficua collaborazione che nasce il primo vero album del trio dal titoloVivere Stanca, registrato al Green fog di Genova da Mattia Cominotto (Meganoidi) e Karim Qqru, per la Tirreno Dischi/ Superdoggy music che uscirà il 20 Marzo.

Panorama Theme by Themocracy